11 strati di cipria: performance artistica

Per “Stanno tutti bene festival” il mega-evento dell’estate organizzato presso Tenuta Lenzini sono stato invitato a partecipare alla performance artistica intitolata “11 strati di cipria” diretta da Marianna Perrilli.

L’esperienza, per me nuova e distante dalla mia attività pittorica, è stata entusiasmante e ricca di stimoli.

Inizialmente, avevamo stabilito che il mio contributo consistesse nel dipingere in action painting durante uno spettacolo, della durata di circa 30 minuti, ambientato nell’immenso vigneto della rinomata azienda vinicola lucchese.

A tale scopo avevo predisposto due dipinti di grandi dimensioni, sulla base di alcune foto scattate durante le prove, portandoli quasi al compimento, ipotizzando di terminarli sulla scena.

Il primo dal titolo “Invidio veritas” ritraeva due performer con la maschera che poi avremmo indossato allo spettacolo, e sullo sfondo il vigneto; il secondo dal titolo “Mimesi e cipria”, ambientava quattro dei personaggi in un atto quasi “rituale” sotto un cielo di cipria.

Alla fine i quadri sono stati installati come sfondo scenografico mentre il mio contributo è stato di partecipare ( in costume e maschera ) come “installazione umana” su un palco naturale di tre decine di metri in testa al vigneto; lì erano stati allestiti un grande carillon con danzatrice, un tavolo e altri elementi, in prevalenza manichini e membra di essi, oltre al mio cavalletto pittorico con cornice vuota.

Con la musica gli attori hanno iniziato il loro movimento dapprima lento poi più dinamico.

Io ho simulato la pittura secondo il copione dipingendo sul nudo corpo alcune attrici della performance, seguendo i tempi del narrato e delle musiche.

L’effetto scenico ed i contenuti corali trasmessi sono stati poderosi e suggestivi.

More
Close